Sospesa...

sabato 29 giugno 2013

Carissime grazie per avermi "cercato".
Sono ancora a casa a riposo, non ho ripetuto le beta per evitare "le vibrazioni della macchina", e ieri per cercare di AUTOconvincermi che sono veramente INCINTA ho fatto un test di gravidanza. 
Le perdite sembrano passate, ma ho paura a dirlo. Ogni volta che sento scendere qualcosina, corro in bagno a ispezionare la cartaigienica, ma si può? Sembro una pazza!
Comunque forse le beta le ripeterò lunedì anche se sinceramente vorrei fare come mi ha detto il doc e aspettare la visita di venerdì.
Ho le chiappe indolenzite grazie al mio amico fedele prontogest e non riesco neanche a sedermi, ma va bene così. Per lui, lei o loro questo e altro. Tra le altre cose mi sento gonfia e ho un pò di dolori all'altezza delle ovaie. Sto pensando a una leggera iperstimolazione, so che può capitare per via degli ormoni della gravidanza..

Ancora non mi sembra vero. Ci sono voluti 7 anni per vedere finalmente un test positivo e io mi sento ancora "troppo normale", sospesa tra la certezza di un test positivo e l'incertezza di chi non ha ancora visto cosa sta succedendo qua sotto. Anche L'apprendistaC è incredulo e se mentre ero in cova non faceva altro che accarezzarmi e baciarmi la pancia, ora non la (mi-ci) considera O_O
Boh valli a capire gli uomini. Forse è solo una forma di autoprotezione, come me ha paura di abituarsi troppo all'idea e che qualcosa vada storto. 
Io continuo a ripetermi che sono incinta, questo è un dato di fatto e non posso far finta che non è così. Dobbiamo iniziare a crederci veramente, e sarà quel che sarà... Il fatto che noi iniziamo a crederci non cambierà gli eventi. Ci farebbe sentire meglio, in caso questo sogno ci fosse strappato via, essere stati cauti? Non credo. Anzi molto probabilmente vivremmo con il rimpianto di non aver saputo godere di questa felicità. Se il dovesse andare male il dolore sarà comunque devastante, è questa l'unica verità.
Quindi basta, metto da parte la paura e grido al mondo intero che SONO INCINTA che dentro di me sta crescendo la vita.  E con queste immagini lo ricordo a me stessa e anche a voi ^_^



Abbiamo fatto tanto per arrivare fin qui, abbiamo sofferto tanto per vedere questi numeri su un foglio di carta. Solo noi sappiamo quanto è stata lunga la scalata fino a qui, e sappiamo anche che questo è solo il primo traguardo. Ma è il nostro momento, è il nostro traguardo... Non siamo più soli!

Cambiando argomento, sono arrivare le prime stoffine, mamma che emozione. Sono sempre più convinta e felice per avere deciso di partecipare all'iniziativa "scambiamoci i sogni"...


Forza ragazze scrivetemi e aiutatemi a far crescere la mia copertina ^_^

L' Apprendista... in Gravidanza?

mercoledì 26 giugno 2013

Scrivo perché so che aspettate mie notizie, ma le parole non riescono a venir fuori, è tutto un groviglio di emozioni, paure, felicità e stupore.
Posso solo dire che le beta sono positive, anzi positivissime per essere solo al 9 PT (203,83). Ho pianto, ho pianto tutte le lacrime che avevo in corpo, ma erano lacrime di felicità, avevano un buon sapore.
Purtroppo però le perdite persistono e io non riesco a stare serena e tranquilla. Il Doc mi ha prescritto il prontogest, mio marito mi ha già fatto la prima iniezione. Speriamo bene... 

Vi ringrazio tutte quante per essermi state vicine, per averci creduto e avermi incoraggiato.

Vi terrò aggiornate. Vi abbraccio amiche mie.

La Vostra Apprendista Incinta ;)

Colpita e Affondata!

martedì 25 giugno 2013


Amiche care, 
oltre ai dolori pre-ciclo sono arrivate le inconfondibili perdite, segno inequivocabile dell'ennesima sconfitta. Ho sentito il doc del Centro, mi ha dato l'ok per anticipare le beta a domani.
Ecco, volevo solo dirvi questo... 
Grazie di cuore per il sostegno. Ho perso un'altra battaglia, ma non la guerra.

La Vostra Apprendista Guerriera Sconfitta!

Và dove ti porta il Cuore...

lunedì 24 giugno 2013


"Sai qual è un errore che si fa sempre? Quello di credere che la vita sia immutabile, come una volta preso un binario lo si debba percorrere fino in fondo. Il destino invece ha molta più fantasia di noi. Proprio quando credi di trovarti in una situazione senza via di scampo, quando raggiungi il picco di disperazione massima, con la velocità di una raffica di vento tutto cambia, si stravolge, e da un momento all'altro ti trovi a vivere una nuova vita. " 
{Susanna Tamaro - tratto da "Và dove ti porta il cuore"}

Il mio cuore mi ha portato fino a qui e ora è sospeso tra speranza e paura. Perché diciamoci la verità, poche balle, man mano che il giorno del verdetto si avvicina la speranza lascia il posto all'inquietudine, e quella certezza ti abbandona, lasciandoti sola e disarmata. 
Oggi mi sento così, anche se sono serena sento che non è andata. Ho dolori da ciclo e nessun sintomo. Lo so che vuol dire tutto e niente, ma dentro di me ho sempre saputo che quando ci sarebbe stato qualcuno dentro di me io l'avrei sentito.
Se continuo a sperare è solo perché lui, lei, loro meritano la mia fiducia. Hanno fatto tanto per arrivare fin dove sono arrivati e non sta a me tradirli. 

Il weekend è andato benissimo. Sabato ho rotto il riposo assoluto, sono andata dalla Parrucchiera e con gli amici abbiamo improvvisato una pizzatta, sono stata veramente bene. Loro sanno tutto.
Domenica invece, ero di battesimo, il bimbo di un'amica. E' stata un giornata molto impegnativa ma bellissima. In Chiesa mi sono pure commossa, mai capitato. O meglio mi capita spesso di commuovermi ai matrimoni, ma è la prima volta che mi commuovo a un battesimo, saranno gli ormoni? ^_^

L'ApprendistaC continua a (non)trattarmi come se fossi un pezzo di cristallo. Mi bacia sempre il pancino e mi chiede com stanno i minuscoletti. Io gli rispondo che non lo so, che non si fanno sentire (?), ma che secondo me stanno bene... Per lui forse è tutto più difficile, a volte sottovaluto il suo ruolo e mi rendo conto che non è facile sentirsi solo uno spettatore impotente e soprattutto gestire i miei sbalzi d'umore. Lo amo tanto, e spero presto di vederlo felice, pieno di quella felicità che solo la paternità ti può dare.

Va beh dai, oggi è così AMATEMI lo stesso ;)

Ps. e poi leggi queste bellissime notizie e ricominci a crederci Tesoro sono felicissima per te! 

Il numero 17 e la Bai Jia Bei

sabato 22 giugno 2013

In questo nuovo tentativo se c'è un numero che ci ha "perseguitato" è proprio il numero 17. E alla faccia di chi dice che il 17 porta sfortuna io voglio credere invece che questo numero ci porterà fortuna, tanta fortuna ;)


Ho iniziato la soppressione venerdì 17 maggio.
Il laboratorio dove ho fatto i prelievi di estradiolo e progesterone si trova al numero civico 17.
Al secondo prelievo ero in lista d'attesa con il numero 17.
Il transfer è stato fatto lunedì 17 giugno e mentre andavamo al centro ho guardato l'ora sul cellulare e segnava le 17.17 (ho anche mandato un mess. su WhatsApp alle mie stelline H e B).
Quando ho buttato l'occhio al TOMTOM per vedere quanto mancava all'arrivo, segnava 17 minuti.
Quando siamo tornati a casa L'ApprendistaC, che doveva preparare la cena, apre il frigo, prende il burro in mano,  e per scrupolo, visto che era li da un po', guarda la data di scadenza. Indovinate? Il 17 giugno ^_^

Il diciassette è considerato il numero del Tempio e dei Cavalieri Templari assumendo così un forte significato sia iniziatico che esoterico. Scindendo il numero 17 in 1 e 7 (17=1+7) avremo per il numero 1 il significato di Essere Unico o Cosa Unica che viene posta in relazione con la Potenza Suprema, il Polo Radiante e il Centro mistico. Il 7 invece, è il numero della Conoscenza e della Sapienza: simboleggia quindi la profonda saggezza e la ricerca della verità ma anche introspezione e meditazione. Secondo la Kabbalah ebraica il 17 ottobre dell’anno 3761 a.C. avvenne la creazione dell’Universo e la somma dei numeri che compongono l’anno (3+7+6+1) da il numero 17. Altre corrispondenze per il numero 17 le possiamo trovare nel Vangelo di Giovanni nei versi che citano la pesca miracolosa: "Ascendit Simon Petrus et traxit rete in terram plenum magnis piscibus, centum quinquaginta trium", "Simon Pietro, sali sulla barca e porta a terra la rete piena di 153 grossi pesci". Il numero 153 è dato dalla somma di tutti i numeri interi da 1 a 17. I nomi degli angeli che si possono invocare sono 17 come il numero dei demoni evocabili. La stella a 8 punte posta sul capo della Vergine Maria ha 16 lati più 1 centro che sommati fa 17.
[Fonte: Miti e Misteri]


Ah dimenticavo, grazie a Teleta il numero dei miei Followers adesso è di 17 ^_^
E per finire il 17 è il numero civico della nostra abitazione ^_^

Comunque per me 1+7 è uguale a 8 e 8 è il numero del nostro amore 


Cambiando argomento ho deciso di partecipare anch'io all'iniziativa della copertina dell'amore, la bai jia bei. Ho già avuto qualche contatto su Facebook per lo scambio delle stoffe. La prossima settimana quando finalmente potrò uscire di casa andrò a cercare le mie stoffe per voi ^_^

Quindi se vi va di scambiare le vostre stoffine anche con me potete contattarmi via mail a unavitadaapprendista@gmail.com


Per chi non sapesse di cosa si tratta può leggere qui.

Un bacio e buon weekend.

Il seme della Vita

mercoledì 19 giugno 2013

Oggi è solo una piantina, 
Domani?


Sarà un sapore indimenticabile...



Ero lì mentre mio suocero piantava queste piantine. Ero lì e lui mi ha chiesto di innaffiarle... 


Le ho guardate e ho pensato che piantare un seme è un gesto antichissimo che regala grandi soddisfazioni. 
Si assiste alla vita che sboccia... Le ho fotografate!


Nelle Foto
L'Orto di mioSuocero e tutta la sua passione.

Prima stavo sistemando la cartella delle foto (ho tempo da vendere ^_^) e mi sono cadute sotto gli occhi queste fotografie scattate qualche settimana fa, le ho guardate attentamente e mi sono sentita parte di qualcosa di grande e meraviglioso e il mio pensiero è volato inesorabilmente al mio percorso e ai due "minuscoletti" che  da lunedì sono dentro di me.
La potenza straordinaria della vita racchiusa in un seme.
La potenza straordinaria della vita che prende forma da due cellule minuscole, una paterna e l'altra materna.

Se penso a tutto il viaggio che hanno già fatto per arrivare qui, dentro di me, mi scoppia il cuore. Due cellule perfette che sono riuscite ad arrivare fino allo stadio di blastocisti, e non è cosa da poco, noi Fivettare lo sappiamo.
Inizialmente dopo la fecondazione la cellula uovo e lo spermatozoo danno vita allo zigote. Lo zigote altro non è che la prima cellula che si forma dall'embrione, è la prima cellula della nuova persona. Dopo 30 ore da origine a un embrione di 2 cellule, poi si passa da 2 a 4 cellule, da 4 a 6 cellule, da 8 a 16 cellule (stadio della morula), da 16 a 32 e così via. La divisione cellulare è un momento particolarmente delicato della vita di una cellula e deve essere perfetto.
Allo stadio di Blastocisti l'embrione risulta costituito da circa 100 cellule. In questa fase i miei "minuscoletti" per continuare a sopravvivere devono necessariamente "impiantarsi" ovvero "attaccarsi" al mio endometrio. Infatti in questo stadio loro hanno già consumato le riserve energetiche iniziali e possono ricevere nutrimento solo dall'endometrio della loro mamma.

Inutile scrivere che sono qui a chiedermi se si sono già attaccati a me, e se hanno deciso di mettere radici dentro di me, proprio come ha fatto quella piantina con la terra madre...

Voi che dite?

Un bacio dalla vostra Apprendista Giardiniera ^_^

VERSO UNA NUOVA VITA

martedì 18 giugno 2013

Sveglia presto la mattina, appuntamento con il progesterone, l'eutirox, colazione e poi cortisone. Giro di telefonate famigliari, qualche mess. su WhatsApp e poi meglio fare un pò di pulizie (soprattutto dopo la domenica di fuoco con il miei meravigliosi ospiti) che nei prossimo giorni bisogna stare a riposo.
Preparo il pranzo, arriva L'ApprendistaC e mangiamo fuori in giardino. Adoro mangiare fuori.
Alle 16.30 siamo pronti per andare a prenderci i nostri "minuscoletti".
Durante il tragitto scomettiamo su quanti ne sono rimasti. Io dico 3 o 2, lui dice 4.
Siamo stranamente sereni.
Arriviamo puntuali come un orologio svizzero e alle 18.00 ci chiamano subito. Puo' entrare anche L'ApprendistaC. Camice, cuffietta e calzari per entrambi, per lui anche mascherina ;)
Ci fanno entrare prima nel laboratorio e ce li mostrano al monitor, e per la prima volta li vediamo, belli e perfetti solo come due minuscole blastocisti possono essere. Ce ne innamoriamo all'istante.
Loro sono parte di noi e del nostro amore. La vita è perfetta così, non importa come sono "nati", non importa se non sono stati generati da un atto d'amore "naturale", per noi sono e resteranno frutto del nostro amore.
Ci hanno accompagnato in sala e il doc ha detto "ora restituiamo alla sua mamma questi picoletti"...
E' stato molto emozionante, L'ApprendistaC mi ha tenuto la mano per tutto il tempo, e mentre loro entravano dentro di me ce la siamo stretta forte. Eravamo molto emozionati (lo so l'ho già detto), avevamo due facce da ebeti ;)
Poi mi hanno lasciata li, distesa per 20 minuti e soli in quella sala abbiamo iniziato a fantasticare sui nomi e su mille altre cose. Come corrono i pensieri quando tutto sembra possibile...
Poi siamo tornati a casa, felici, speranzosi, frastornati...
Mi sono sentita speciale, non più sfigata o difettosa, ma meravigliosamente SPECIALE. E speciali sono LORO che così piccoli e silenziosi hanno già rubato i nostri cuori.


Ora sono qui, sul divano, scrivo e mi tengo la pancia, l'accarezzo dolcemente e sento di avere una nuova responsabilità.
Io picoletti miei vi proteggerò con tutte le mie forze e il mio amore, sono qui solo per voi, voi però attaccatevi forte forte...

P.S. Mi hanno trasferito due blastocisti di classe 4AA e 3AA. Al Centro, ne abbiamo lasciati 4 ancora in osservazione, ma due sicuramente riescono a congelarli oggi, erano già a uno stadio buono.

P.S.S. Scusate se non ho scritto prima.

Il mio secondo Pick-Up

giovedì 13 giugno 2013

Vi ringrazio per le parole che avere lasciato nel precedente post. Ho letto e riletto i vostri commenti e me li sono portata con me oggi.
Posso dire di aver già vinto, e non perché ho la certezza che andrà bene, ma solo perché sono riuscita ad affrontare le mie paure e ad andare avanti.
L'ansia non ha preso il sopravvento, anzi, l'ansia non si è presentata per niente, ero molto serena e tranquilla. Anche mio marito era stupito. Posso dire di aver IMPARATO a controllare l'ansia? Questo ancora non lo so, ma so che qualche mese fa, quando pensavo a un nuovo possibile tentativo, sudavo e mi iniziava a girarmi la testa e subito archiviavo quell'idea. Fore sono più matura o forse solo più consapevole, ma sto bene e so che questa è la strada giusta per noi. Sono molto fiduciosa.

Sveglia alle 6.15, partenza alle 7.00. Alle 8.25 eravamo già al centro. Una delle infermiere mi dice di andare in bagno a svuotare la vescica, quando torno in sala il marito non c'era più. L'avevano mandato  a fare il suo dovere ;)
Ritorna l'infermiera e mi accompagna in uno stanzino per cambiarmi. Alle 8.50 sono già gambe all'aria, arrivano il dott. e l'anestesista. "Signora tra un pò le girerà un pò la testa... zac!" zzz...
Al mio risveglio mi comunicano che hanno recuperato ben 14 ovociti. Wow. Un bel bottino, sono contenta.
Ora sono già a casa... 
Domani devo chiamare per sapere quanti se ne sono fecondati. Il transfer molto probabilmente sarà lunedì.
Vorrei scrivere come mi sento e quali emozioni stanno attraversando la mia anima, ma ci riesco, quindi per ora mi metto giù e mi godo il meritato riposo.
Un abbraccio a tutte.
Ps. Volevo ringraziare La Presuntuosa per le parole che h scritto nel suo post 

ATTEGGIAMENTO POSITIVO O AUTOCONVINCIMENTO FORZATO?

lunedì 10 giugno 2013

Oggi seconda ecografia e secondo prelievo di E2 e Progesterone. 
L'estradiolo è 3129 e il progesterone 0,54. Dall'ecografia si sono visti una ventina di follicoli, 10 da una parte e dieci dall'altra. Oggi devo continuare la terapia con 100 di Gonal-F, la mezza fiala di Decapeptyl e le due fiale di Luveris. Domani 7500 di Gonasi e giovedì mattina Pick-Up. 
Non mi sembra vero, siamo già quasi arrivati al giorno del Pick-Up. 


La prima ICSI è stata un'esperienza disastrosa, inutile negarlo. E' chiara e viva dentro di me. La sera prima del Pick-Up ero molto ansiosa (molto non rende bene l'idea) e volevo mandare tutto a puttane. E' stato mio marito a spronarmi ad andare avanti e per questo l'ho anche ritenuto colpevole. Perché colpevole? Perché dal giorno del Pick-Up la mia vita è stata una lunga discesa verso il baratro. E dentro di me incolpavo lui perché LUI aveva il DOVERE di fermarmi, visto il mio stato d'animo. LUI DOVEVA PROTEGGERMI e non costringermi a fare qualche cosa che il quel momento il mio corpo si rifiutava di fare. Non voglio scendere nei dettagli, ma dopo il tentativo andato male ho iniziato a soffrire di ansia e di attacchi di panico. E' stato così per due lunghissimi anni. Due anni in cui avevo il timore di andare a fare la spesa da sola perché avevo paura di svenire. Ero totalmente dipendente da qualcun altro, qualcuno di cui mi fidassi veramente (quasi sempre mia sorella). Se riuscivo evitavo di uscire o di andare a pranzo o a cena fuori. Due anni in cui ho messo in discussione il mio amore e il mio matrimonio. Due anni in cui mi sono privata delle piccole cose e delle gioie quotidiane. Due anni in cui mi sono "dissanguata" cercando di curarmi con l'omeopatia, la pranoterapia e anche l'agopuntura. 
Lo scorso anno però ho deciso di tentare il tutto per tutto. Sono andata da una brava psicoterapeuta, mi sono presa le mie gocce di antidepressivo e ne sono uscita fuori. 
Ora capite che la mia paura non è tanto legata a un eventuale fallimento ma è più quella di perdere  la serenità che finalmente ho ritrovato. Qualcuno di voi potrebbe giustamente suggerire di lasciare le cose come stanno e di non rischiare di compromettere l'equilibrio interiore finalmente ritrovato per un tentativo che non ha nessuna certezza, per un sogno che potrebbe non realizzarsi mai. Si è vero, potrei lasciare le cose come stanno, ma tra qualche anno potrei ritrovarmi a interloquire con me stessa e rimproverarmi di essermi posta dei limiti per il timore di affrontare le mie paure. No, no posso e non voglio essere spettatrice di questa partita, la posta in gioco è alta e devo giocare bene le mie carte.  No, non posso e non devo lasciarmi dominare dalla paura di fallire. No, non posso e non devo pormi dei limiti. 
Perciò affronterò questa nuova sfida senza sentirmi diversa, senza sentirmi una "sfigata", e se non dovesse andare come spero anche se sarò delusa e triste, riuscirò comunque a essere fiera di me stessa per essere riuscita ad affrontare questa prova con saggezza e dignità.
Come mi ha scritto un'amica che ci ha già provato 4 volte... NOI "SPECIALI" SAREMO OTTIME MAMME. Si, perché noi non siamo difettose, noi siamo SPECIALI, e scusate se è poco.

Ora secondo voi sto solo cercando di essere positiva o mi sto autoconvincendo che l'ansia non prenderà il sopravvento il giorno prima del pick-up?

Sob... O_o

AGGIORNAMENTO VELOCE

venerdì 7 giugno 2013

Passo di corsa per lasciare un piccolo aggiornamento.
Mercoledì il progesterone era 0,39 e l'estradiolo 222.
Ieri ho fatto il primo monitoraggio, ci sono già un bel po' di follicoli ^_^ il doc sembrava entusiasta.
Prossimo appuntamento lunedì con dosaggi e monitoraggio. Mi ha già detto che sicuramente il pick-up sarà tra mercoledì e venerdì prossimo. Intanto continuo la terapia...



I'll wait for You...

martedì 4 giugno 2013

Ehilà amiche come avete passato il fine settimana?



Noi siamo stati al mare e anche se non faceva caldissimo siamo stati felici di passare qualche ora lontano da casa.
Adoro il mare, mi piace contemplarlo e mi basta guardarlo per ricorarmi di essere parte di un disegno molto più grande. Rimarrei ore ad ascoltare il dolce rumore delle onde, seduta sulla sabbia con lo sguardo che si perde oltre l'orizzonte.
"Il mare è insieme padre e figlio, desiderio di ritornare in lui. Il mare è l'origine della vita, la gioia, la completezza. Il mare ha lunghe braccia protettive che ti possono ricevere sempre. Il mare è un fratello che dà molto senza ricevere niente."
Romano Battaglia, Storia di Settembre,1991
Naturalmente il ciclo è arrivato sabato e anche se eravamo "in vacanza"  io non sono mai stata così felice di vederlo ;)


E così questa nuova avventura è iniziata proprio qui, tra le onde del mare e delle mie emozioni. Paura, gioia, speranza, incertezza, sentimenti, emozioni che si susseguono lasciando una scia che si perde dentro la mia anima. Mi sento sospesa tra l'azzurro del cielo e il blu del mare, ma non ho paura di cadere. Anzi voglio farmi cullare da questo dolce ondeggiare, anche se non c'è nessuna certezza...
Si sa, questo è un viaggio incerto e la rotta non è ben definita, sappiamo qual'è il porto di partenza, ma non quello di arrivo, ma a noi "cacciatrici" non ci spaventa più niente, perchè sappiamo comunque che da qualche parte oltre l'orizzonte c'è un'altra sponda che ci attende e il viaggio ricomincerà...
Voglio essere positiva, devo esserlo! La mia conchiglia (come le chiama Nina) troverà presto la sua perla e la proteggerà con tutto l'amore di cui ha bisogno.

Io ti aspetterò... In qualunque tempo e in qualunque luogo e non smetterò mai di farlo!
E quando arriverai sarai la più lunga estate della mia vita,
sarai tutto quello che volevo insieme a te...


Mi sono messa a dieta. Peso quasi 62 Kg ma e circa un anno fa ne pesavo 54. Tutti mi dicono che sto benissimo però io voglio arrivare almeno a 56/58 e poi se penso che rischio di gonfiarmi come un pallone a causa della stimolazione direi che è meglio limitarsi almeno a tavola, quindi devo anche scordarmi l'aperitivo per un pò :(

E voi siete pronte per la prova costume?


Blog Design by Nudge Media Design | Powered by Blogger